DOCUMENTAZIONE GENERALE


Diploma Ordine Costantiniano   e   Traduzione del diploma  (a cura del Prof. Leo G. Lazzari)

Sacro Militare Ordine Costantiniano - Statuti del 15 maggio 2002

Missiva del Capo del Cerimoniale Diplomatico della Repubblica a S.E. il Principe Paolo Boncompagni Ludovisi, Presidente della Real Deputazione del S.M.O. Costantiniano di San Giorgio, sull'uso delle onorificenze dell'Ordine [2001]

Sacro Militare Ordine Costantiniano - Statuti del 08 settembre 1977 e riveduti il 4 novembre 1982

Decisione n. 1869/81 del Consiglio di Stato della Repubblica Italiana, relativo al Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, alla sua posizione giuridica e all'uso delle sue onorificenze [1981]

Decreto del Presidente della Repubblica con il quale viene eretta in Ente Morale l'Associazione Nazionale Italiana dei Cavalieri del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio [1973]   -   Documento originale

Ministro degli Affari Esteri autorizzazione all'utilizzo delle insegne da parte dei Cavalieri Costantiniani [1963]

Documento originale (MAE)

Prammatica del Re Carlo III, con cui viene sancita definitivamente la separazione delle Corone di Spagna e di Napoli e la conseguente separazione dei due rami della famiglia Borbone (1759)

Proclama del Gran Maestro G. A. Flavio Comneno sulla partecipazione alla guerra contro i turchi [1684]

Appello ai Cavalieri Costantiniani di partecipare alla crociata contro i turchi [1684]
S.A.R. il Principe Ranieri Duca di Castro, Gran Maestro, cede, trasferisce e dona per anticipata successione, a Suo figlio primogenito, S.A.R. il Principe Ferdinando Maria Duca di Calabria, il Gran Magistero del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio (3 Dicembre 1966)

Decreto di Papa Paolo III Farnese sulle Commende Costantiniane [1560]
___
Tutte le informazioni ed i contenuti (testi, grafica ed immagini) riportate sono, al meglio della nostra conoscenza, di pubblico dominio; se, involontariamente, e' stato pubblicato materiale soggetto a copyright o in violazione alla legge si prega di comunicarcelo e provvederemo immediatamente a rimuoverlo.



TORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE